Tanta grazia per “Troppa Grazia”, il primo vincitore italiano della Quinzaine des Réalisateur.

Troppa Grazia, il film di Gianni Zanasi (Non Pensarci, La Felicità è un sistema complesso) prodotto da Pupkin Production, torna dalla Quinzaine des Réalisateur con due riconoscimenti molto prestigiosi che confermano le aspettative. Zanasi ha fatto centro in tutto e per tutto: il film è uno dei più divertenti portati al Festival di Cannes nel programma della prestigiosa Quinzaine.

Alba Rohrwacher brilla come una stella e al suo fianco, l’attrice israeliana Hadas Yaron, nei panni di una Madonna del tutto anticonvenzionale che scende in campo contro il degrado e l’ingiustizia, in un film ricco di colpi di scena e battute fulminanti che da come risultato quello di una commedia surreale.

Troppa Grazia è il “miglior film europeo” della 50° edizione della Quinzaine des Réalisateur tra i venti film in concorso e lo conferma il Premio Label Europa Award.

Il secondo premio è il Beatrice Sartori Award, dedicato alla giornalista spagnola (1956 – 2013) esperta di cinema ed assidua frequentatrice del Festival. Da oltre sette anni un gruppo di critici indipendenti che agisce tra Berlino, Venezia e Locarno, si impegna a promuovere il Buon cinema e quest’anno il Premio è stato assegnato a “Troppa Grazia”. Il fim a detta dell’organizzatore, ha messo d’accordo gran parte della giuria nell’assegnazione del riconoscimento, confermando le aspettative dei media.

Noi di Lightcut eravamo presenti alla prima del film e abbiamo condiviso l’emozione e la gioia del regista e degli attori, nonchè della produttrice Rita Rognoni, nel vedere il consenso del pubblico a fine spettacolo. Questo non può che renderci fieri ed orgogliosi di aver partecipato a questo progetto e la fatica e gli sforzi sono stati assolutamente ripagati.

Un grazie speciale a Rita e Gianni per la loro fiducia, stima ed Amicizia.

Lightcut Film.

Film Post | Vfx ! Broadcast Design