Dichiarazione annuale sulla schiavitù moderna e il traffico di esseri umani del Consiglio di Lightcut Film
La schiavitù e il traffico di esseri umani sono un male nascosto della nostra società, a livello globale. Noi tutti abbiamo il dovere di vigilare sui rischi sia in azienda, anche quelli più piccoli, che in tutta la filiera in senso ampio. Al personale e ai responsabili si richiede, pertanto, di segnalare eventuali dubbi per poter agire di conseguenza.
Questa dichiarazione sancisce il costante impegno dell’azienda nel prevenire e riconoscere i potenziali rischi correlati alla propria attività in Italia, nel mettere in atto misure volte a garantire che non vi sia nessuna forma di schiavitù moderna o traffico di esseri umani nella nostra attività e nel delineare i passi che abbiamo e che continueremo a intraprendere per assicurare il nostro rispetto del Modern Slavery Act 2015.

Le nostre policy sulla schiavitù e il traffico di esseri umani
Lightcut Film è una società di Produzione e Post Produzione Cinematografica, Pubblicitaria e Televisiva continuamente impegnata a:

  • Garantire l’assenza di qualsiasi forma di schiavitù moderna o traffico di esseri umani in ogni parte della nostra attività.
  • Comunicare in maniera attiva la nostra Policy sulla schiavitù moderna e sul traffico di esseri umani, oltre alle altre policy e procedure collegate, ai nostri dipendenti ed ai collaboratori esterni.
  • Garantire che le retribuzioni e i benefit siano conformi alla legge vigente in Italia.

Queste azioni dimostrano il nostro costante impegno ad agire in modo etico e con integrità in tutti i rapporti interni ed esterni.

Procedure di “due diligence” relative alla schiavitù e al traffico di esseri umani
Nell’ambito delle nostre iniziative in atto per individuare e ridurre il rischio:

  • Inviamo a tutti i dipendenti, comunicazioni che illustrano le implicazioni del Modern Slavery Act 2015 e cosa devono fare per riconoscere e segnalare potenziali episodi.
  • Comunichiamo a tutti i dipendenti i dati e le statistiche aggiornate provenienti da agenzie governative e altre fonti sulla schiavitù in Italia.
  • Gestiamo tutti i nostri impianti in modo professionale, etico e nel rispetto della legge per garantire il massimo controllo dell’ambiente di lavoro.
  • Instauriamo con i nostri dipendenti un rapporto solido e “familiare” durante tutto il loro percorso in azienda.
  • Laddove possibile, instauriamo con i nostri fornitori rapporti duraturi e chiari sulle nostre aspettative per quanto riguarda la condotta commerciale.
  • In tutte le collaborazioni con i fornitori cerchiamo di fare in modo che siano sempre raggiunti i più elevati standard di eticità.

Aderenza dei fornitori ai nostri valori
Adottiamo una politica di “tolleranza zero” nei confronti della schiavitù e del traffico di esseri umani. Ci aspettiamo che tutti coloro che fanno parte della nostra filiera e i soggetti terzi rispettino i nostri valori. Tutti i soci della Lightcut Film sono responsabili per i rispettivi reparti e i relativi rapporti con i fornitori.

Formazione
Per assicurarci di continuare ad avere un alto livello di comprensione dei rischi della schiavitù moderna e del traffico di esseri umani nelle nostre attività, comunichiamo in maniera chiara e lavoriamo, per il nostro staff, sulla consapevolezza in tema di schiavitù moderna .

I risultati della nostra lotta alla schiavitù e al traffico di esseri umani
Per misurare l’efficacia dei nostri interventi per garantire che non ci siano forme di schiavitù o traffico di esseri umani in nessuna parte della nostra attività, assicuriamo un monitoraggio continuo dei sistemi di elaborazione delle paghe e verifiche costanti da parte di personale interno e indipendente.

Questa dichiarazione è stata redatta ai sensi del paragrafo 54(1) del Modern Slavery Act 2015 e costituisce la dichiarazione della Lightcut Film relativa alla schiavitù e al traffico di esseri umani per l’esercizio corrente.

Approvazione
I sottoscritti, con la presente dichiarazione, certificano che le informazioni ivi contenute sono veritiere e approvate dall’Amministratore Delegato della Lightcut Film.